Nascere da una famiglia contadina con radicate tradizioni vitivinicole, a pochi chilometri dalla prestigiosa e rinomata Scuola di Enologia di Conegliano e crescere nelle terre del Piave dove si coltiva da più di cinquecento anni il Raboso del Piave, ha segnato la mia storia. Con il tempo però, produrre e vinificare questo vino come m’insegnava mio padre non mi bastava più e, nel 1986, accetto una nuova sfida: potenziare la piccola azienda di famiglia e far conoscere e apprezzare anche al di fuori dei nostri paesi quel Raboso che ha scritto la sua storia nel nostro territorio.
La consapevolezza dell’importanza di tutelare un patrimonio da affidare integro e inossidabile alle generazioni che verranno mi sprona al rispetto per il suolo, l’acqua, le piante, attraverso ponderate scelte tecniche che prediligono un basso impatto ambientale.